Il Mercato Hi-MTF Order Driven































La determinazione del prezzo cui abbinare gli ordini di acquisto e di vendita avviene secondo le regole di "asta a chiamata" che prevede la fissazione del prezzo al quale è negoziabile il maggior quantitativo di azioni. Nel caso in cui questa condizione non risulti soddisfatta in modo univoco si applicano in sequenza le seguenti regole:

  • Prima regola: il prezzo teorico d'asta è il prezzo al quale è negoziabile la maggior quantità di titoli;
  • Seconda regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi, è il prezzo che produce il minor sbilancio (quantitativo non incrociabile di titoli corrispondenti alle proposte di negoziazione aventi prezzi uguali o migliori rispetto al prezzo di conclusione dei contratti);
  • Terza regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi con identico sbilancio, è il prezzo più prossimo all'ultimo prezzo ufficiale.
  • Quarta regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi con identico sbilancio e con prezzi equidistanti dall'ultimo prezzo ufficiale, è il prezzo maggiore tra i due equidistanti.

Il segmento "Order Driven Azionario" del Mercato prevede le seguenti fasi ed orari:

Fase inserimento ordini:

  • dal lunedì al giovedì: dalle h. 9.00 alle h. 17.30;
  • venerdì dalle h. 9.00 alle h. 11.45.

Fase asta settimanale:

  • venerdì dalle h. 11,46 alle h. 12,00

Nel caso in cui la giornata di asta settimanale coincida con una festività prevista dal calendario di negoziazione del segmento del mercato, la fase d'asta viene anticipata al precedente giorno lavorativo.

Gli Ordini possono essere immessi:

  • "a prezzo limitato";
  • oppure senza limite di prezzo "al meglio"

Gli Ordini possono essere specificati con le seguenti modalità di esecuzione:

  • "valido solo asta": l'Ordine può essere inserito solo il giorno d'asta e viene eseguito, anche parzialmente, per le quantità disponibili ed al prezzo indicato; l'eventuale saldo resisuo viene cancellato al termine dell'asta;
  • "valido sino a data": l'Ordine viene eseguito, anche parzialmente, per le quantità disponibili ed al prezzo indicato; l'eventuale saldo residuo rimane sul book fino alla sua completa esecuzione, ovvero per un periodo non superiore alla data indicata e/o fino a revoca da parte dell'Aderente Diretto.

L'Ordine immesso con modalità "valido sino a data" dovrà avere come data termine validità un giorno d'asta.

Gli ordini conferiti mantengono la priorità temporale e non sono modificabili ma unicamente revocabili fino all'orario di chiusura dell'asta. La conclusione dei contratti per ciascuno strumento finanziario avviene, per le quantità disponibili, seguendo il criterio di priorità temporale determinato dall'orario di immissione.































SOGGETTI PARTECIPANTI:

  • Aderenti Diretti:soggetti che inviano sul Mercato gli ordini provenienti dalla propria clientela, possono inoltre, senza obbligo, esporre proprie proposte di negoziazione in acquisto o in vendita su alcuni strumenti finanziari
  • Operatori Specialisti: soggetti che si impegnano ad esporre continuativamente sul Mercato proposte di negoziazione in acquisto o in vendita su alcuni strumenti finanziari

Il segmento "Order Driven Obbligazionario" del Mercato prevede i seguenti orari:

  • Fase di Pre-negoziazione: dalle ore 09:00-09:15 nella quale solo gli Operatori Specialisti possono immettere Ordini.
  • Fase di Continua: dalle ore 09:15-16:00 nella quale anche gli Aderenti Diretti possono immettere Ordini
  • Buio tecnico: dalle ore 16:00-16:10
  • Fase di Pre-asta dalle ore 16:10 e 16:30 nella quale anche gli Aderenti Diretti possono immettere Ordini
  • Fase di Asta dalle ore 16.30- 16.45

Gli Ordini devono essere immessi:

  • "a prezzo limitato"

Gli Ordini possono essere specificati con le seguenti modalità di esecuzione:

  • "valido solo asta": l'Ordine può essere inserito sia nella fase di continua, sia nella fase di pre-asta e viene eseguito, anche parzialmente, esclusivamente nella "fase d'asta" per le quantità disponibili ed al prezzo d'asta; l'eventuale saldo residuo viene cancellato al termine dell'asta.
  • "valido sino a cancellazione": l'Ordine può essere inserito sia nella fase di continua, sia nella fase di pre-asta e viene eseguito, anche parzialmente, per le quantità disponibili al prezzo indicato in fase di continua o al prezzo d'asta in fase d'asta; l'eventuale saldo residuo rimane sul book fino alla sua completa esecuzione, ovvero fino alla chiusura dell'orario di negoziazione della seduta e/o fino a revoca da parte del soggetto che lo ha immesso;
  • "valido sino a data": l'Ordine può essere inserito sia nella fase di continua, sia nella fase di pre-asta e viene eseguito, anche parzialmente, per le quantità disponibili ed al prezzo indicato in fase di continua o al prezzo d'asta in fase d'asta; l'eventuale saldo residuo rimane sul book fino alla sua completa esecuzione, ovvero per un periodo non superiore alla data indicata e/o fino a revoca da parte del soggetto che ha immesso l'ordine;
  • "esegui e cancella": l'Ordine può essere inserito solo nella fase di continua e viene eseguito, anche parzialmente, per le quantità disponibili e al prezzo indicato; l'eventuale saldo residuo viene cancellato automaticamente;
  • "tutto o niente": l'Ordine può essere inserito solo nella fase di continua e viene eseguito unicamente per l'intero quantitativo indicato al momento dell'inserimento ed alle condizioni di prezzo indicate; se ciò non fosse possibile, la proposta viene cancellata automaticamente;

Funzionamento dell'asta giornaliera
La determinazione del prezzo cui abbinare gli ordini di acquisto e di vendita avviene secondo le regole di "asta a chiamata" che prevede la fissazione del prezzo al quale è negoziabile il maggior quantitativo di Strumenti Finanziari. Nel caso in cui questa condizione non risulti soddisfatta in modo univoco si applicano in sequenza le seguenti regole:

  • Prima regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi, è il prezzo che produce il minor sbilancio (quantitativo non incrociabile di titoli corrispondenti alle proposte di negoziazione aventi prezzi uguali o migliori rispetto al prezzo di conclusione dei contratti);
  • Seconda regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi con identico sbilancio, è il prezzo più prossimo all'ultimo prezzo d'asta.
  • Terza regola: a parità di quantità negoziabili a prezzi diversi con identico sbilancio e con prezzi equidistanti dall'ultimo prezzo d'asta, è il prezzo maggiore tra i due equidistanti.